I Filtri Excel

Video: I Filtri Excel


È ora di imparare Excel con MasterExcel.it! Come preannunciato nella precedente lezione sull’ordinare i dati, oggi parleremo di filtri su Excel.

Come file di esempio utilizzerò lo stesso della lezione precedente.

filtri excel

Come possiamo vedere, i nostri dati sono suddivisi tramite varie intestazioni: Autori, anno, titolo, giornale, varie. Consiglio sempre di creare queste intestazioni e nel caso tu non sapessi farlo, son qui per spiegar anche questo.
Per inserire delle intestazioni, in una tabella preesistente, occorre prima inserire una nuova riga, quindi selezioniamo la riga 1 e premiamo la combinazione Ctrl e +.

filtri-excel-avanzati-compressor

A questo punto comparirà una nuova riga che potremo utilizzare per scrivere le intestazioni di ciascuna colonna. Una volta inserite queste, possiamo proseguire.

Inseriamo i filtri

Possiamo inserire i filtri in Excel in vari modi, il più rapido è quello di posizionarsi all’interno dei nostri dati (in una cella a caso) e premere la combinazione di tasti CTRL + SHIFT + L.
Excel dovrebbe essere abbastanza intelligente da comprendere la struttura della nostra tabella e dovrebbe inserire i filtri correttamente.

Altrimenti: Selezioniamo la riga 1, poi andiamo su Home→ Ordina e filtra→ Filtro.

filtri-excel-3-compressor

Possiamo anche utilizzare una via alternativa.
Oppure: Selezioniamo la riga 1, poi andiamo su Dati→ Filtro.

In questo modo inseriremo i filtri e potremo notare la comparsa di alcune icone nelle nostre intestazioni, come nell’immagine sottostante.

filtri-excel-4-compressor

Filtrare per valore

Proviamo a cliccare sull’icona di fianco all’intestazione “Autori”: si aprirà una nuova finestra. Qui potremo scegliere di ordinare in ordine alfabetico o per colore.
Proviamo a cliccare ora sull’icona di fianco all’intestazione “Anno”: si aprirà una finestra simile alla precedente ma con alcune differenze. L’ordine alfabetico è stato sostituito dalla possibilità di seguire l’ordine numerico.

La parte inferiore della finestra, invece, indica il nome dei file all’interno di quella intestazione: in questo caso gli anni. Questa parte della finestra serve allo scopo di mostrarvi solo i file che vi interessano. Procediamo con un esempio.

Togliendo la spunta a “seleziona tutto” e lasciandola solamente a “2012” potremmo ottenere questo risultato.

filtri-excel-5-compressor

Come vedete, vengono visualizzati solo i file corrispondenti a quell’anno mentre gli altri, nonostante non siano stati cancellati, non vengono più visualizzati.
Procediamo alla fase successiva: il filtro per colore. Ho provveduto a formattare la cella di alcuni dati riportati all’interno dell’intestazione, come nell’immagine sottostante.

filtri-excel-6-compressor

Filtrare per colore

A questo punto clicchiamo sull’icona posta di fianco all’intestazione “Anni” cosi da riaprire la finestra vista poco fa, e selezioniamo “Filtra per colore”. Appariranno i colori con cui abbiamo formattato lo sfondo delle celle in questione.

filtri-excel-7-compressor

Ora selezioniamo il colore verde e otterremo questo risultato.

filtri-excel-8-compressor

Prima di concludere è necessario compiere alcune precisazioni. Osserviamo attentamente i numeri di identificazione di ogni riga. Per comodità sarà meglio procedere ad una rapida zoomata.

filtri-excel-9-compressor

Come possiamo vedere, i numeri sono diventati blu. Questo per segnalare il fatto che sono stati filtrati. Questo procedimento risulta utile nel caso in cui si vogliano copiare solo i dati filtrati, a discapito degli altri. Procediamo con un esempio, con nuovi dati filtrati.

Copiare celle Filtrate

Selezioniamo le righe come nell’esempio sottostante. Ora premiamo la combinazione Ctrl+C per attivare il comando “copia”.

filtri-excel-10-compressor

Notiamo qualcosa? Non tutto è stato copiato, perché la copia stessa è avvenuta in due differenti intervalli.

Ora incolliamo con la combinazione Ctrl+V e otterremo questo.

filtri-excel-11-compressor

Per essere maggiormente sicuro di evitare problemi imprevisti puoi scegliere di incollare premendo: Tasto dx→ Opzioni incolla→ Valori (V). In questo modo non copierai la formattazione.

Invertire l’ordine dei dati

Voglio rivelarti un piccolo trucco di Excel, come invertire l’ordine di dati non ordinati.

O meglio, abbiamo dei dati che non sono ordinati, e noi vogliamo invertire il loro ordine.

Video – Invertire l’ordine di dati non ordinati

 

Utilizzeremo come file di esempio, quello riportato nell’immagine sottostante.

trucchi excel

Come si vede dall’immagine, abbiamo dei dati con degli ID, vogliamo mantenere lo stesso ordine di questi ID ma semplicemente invertito. Non possiamo quindi ordinare come facciamo normalmente per ordine alfabetico crescente o decrescente, o meglio, non possiamo farlo adesso.

Il nostro scopo è invertire l’ordine dei valori riportati nella colonna “A”. Selezioniamola e premiamo la combinazione CTRL e +.

In questo modo creeremo una nuova colonna e la chiameremo “n”. A questo punto inseriamo nella prima cella della nuova colonna i nostri numeri, in ordine crescente. Nella cella “1A” scriveremo 1, nella “2A” scriveremo “2”.

Ora selezioniamo queste due celle e facciamo scorrere verso il basso per creare una sequenza di numeri crescente.

altri-trucchi-excel.02-compressor

Oppure, clicchiamo due volte e Excel va in automatico.

altri-trucchi-excel.03-compressor

Aggiungiamo i Filtri, ci posizioniamo all’interno della nostra “tabella” e premiamo:

CTRL+SHIFT+L

In questo modo inseriremo i filtri. Non dobbiamo far altro che cliccare sulla freccia di fianco alla colonna chiamata “n” e selezionare, dal menù a tendina, l’opzione “Ordina dal più grande al più piccolo”. Ovvero, andremo ad ordinare la colonna appena creata in maniera decrescente.

Il nostro risultato finale sarà esattamente quello di aver invertito l’orine originario, come mostrato nell’immagine sottostante.

altri-trucchi-excel.04-compressor

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Show Buttons
Hide Buttons