Impara Excel Come e Quando Vuoi Tu
Condividi questo articolo:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Benvenuto in questa nuova lezione di MasterExcel.it. In questa lezione vedremo la curva Gaussiana su Excel. Detta anche curva a campana, o curva di Gauss, o distribuzione normale.

In particolare vedremo due differenti metodi per utilizzare la curva Gaussiana.

Guarda il Video: Curva Gaussiana Excel

Metodo 1

Per il nostro primo metodo, come sempre, utilizzeremo un file di esempio osservabile nell’immagine sottostante.

gaussiana excel esempio

Nella colonna “A” ho inserito diversi valori, questi sono una sequenza crescente da -3,0 a +3,0 ad intervalli di 0,1. Come creare una sequenza di numeri ad intervalli regolari lo abbiamo visto nel paragrafo trucchi per formule.

I valori di questa sequenza fungono da valore per X della nostra curva. Rechiamoci nella cella “B2” e definiamo la nostra variabile Y. Per farlo utilizziamo la formula:

=DISTRIB.NORM.ST.N

Apriamo una parentesi e selezioniamo il valore “-3,0”, individuabile nella cella “A2”. Per quanto riguarda l’opzione “cumulativa”, in questo esempio sceglieremo “FALSO”.

gaussiana formula

Nell’immagine possiamo vedere, cerchiato in azzurro, la nostra formula completa. Il valore, anch’esso cerchiato in blu, invece, non è altro che il risultato della nostra formula.

Ora posizioniamo il cursore come nell’immagine e facciamo un doppio click, per utilizzare l’opzione di autoriempimento di Excel, così da applicare la formula a tutti i nostri valori.

gaussiana valori

 

Creiamo i grafico

Ora è tutto pronto per creare la nostra Curva Gaussiana. Per farlo selezioniamo entrambe le colonne, contenenti i nostri valori, e andiamo su Barra Multifunzione> Inserisci> Grafici consigliati.

Excel mi consiglia varie tipologie di grafici, in questo caso scelgo grafico a linee. Ottenendo questo risultato:

gaussiana excel

In rosso ho evidenziato il primo intervallo sigma. Questo è il primo metodo utile a creare una curva gaussiana.

Metodo 2

Per il secondo metodo utilizzeremo un diverso file di esempio. Questi dati sono misurazioni ipotetiche, delle quali ho calcolato media e deviazione standard con le funzioni preposte.

gaussiana-excel-05-compressor

Quindi se anche tu hai misurazioni o dati simili, calcola la loro media e la loro deviazione standard. Dopo averle calcolate, procediamo in maniera simile a quanto visto in precedenza: definiamo la nostra variabile Y.

Selezioniamo la cella “B2” e utilizziamo la funzione:

=DISTRIB.NORM.N

Apriamo una parentesi e selezioniamo, in ordine: il valore della cella “2A”, la nostra media, la deviazione standard. Definiamo il valore cumulativo (in questo caso è “FALSO”). Prima continuare assicuriamoci di bloccare i valori di media e la deviazione standard all’interno della formula, ovvero bloccare le celle premendo F4.

Come per il metodo precedente, una volta ottenuto il primo valore della “Y” facciamo un doppio click per far scorrere la formula ed ottenere gli altri valori.

Ora selezioniamo le nostre due colonne “A” e “B” e andiamo su Barra Multifunzione> Inserisci> Grafici consigliati. Selezioniamo in questo esempio, quello che mi piace di più è un grafico a dispersione.

Il nostro risultato finale sarà simile a quello nell’immagine sottostante.

distribuzione normale excel

Complimenti!
Hai appena creata la tua seconda distribuzione normale su Excel

Link Utili:

Curva di Gauss

Funzione DISTRIB.NORM.N

Funzione DISTRIB.NORM.ST.N

Noi ci vediamo nella prossima lezione dove facciamo un po’ di chiarezza sullo scarto quadratico medio.


Condividi questo articolo:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •