Impara Excel Come e Quando Vuoi Tu
Condividi questo articolo:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Benvenuto ad una nuova lezione di MasterExcel.it. In questa lezione ci occuperemo della Funzione Varianza. Se sei a digiuno di statistica, e non sai cosa sia la varianza, ti lascio il link per il ripasso: la Varianza.

Guarda la videolezione – Varianza Excel:

Il nostro file di esempio è quello rappresentato nell’immagine sottostante e, probabilmente, l’avrai imparato a conoscere nelle lezioni precedenti.

varianza excel

Il procedimento è analogo a quanto visto in passato riguardo l’utilizzo delle funzioni per la statistica (e non solo). La lezione di oggi sarà quanti breve.
Selezioniamo la cella in cui vogliamo inserire il calcolo della Varianza, in questo caso la cella vuota sotto la cella omonima.

A questo punto inseriamo la formula della varianza:

=VAR.C(A:A)

come argomento nella parentesi io ho specificato l’intera colonna A. Come al solito in tutta la colonna A ho solo i valori su cui devo eseguire il calcolo della varianza.

Fatto!

varianza-excel.02-compressor

Abbiamo calcolato la nostra varianza. Nulla di più facile.

Precisazione: se utilizzi Excel 2007 o una versione precedente, utilizza la funzione “=VAR”. Si tratta, in ogni caso, di una funzione presente anche nelle versioni successive di Excel.
Le due funzioni sono identiche. O meglio, eseguono lo stesso identico calcolo, come puoi vedere dal sito della Microsoft:

Hanno solo messo un .C alla fine, ma entrambe utilizzano questa formula:

formula-varianza-excel

Se invece vuoi utilizzare la formula con (n) al denominatore e non con (n-1), devi usare la funzione VAR.POP che usa la seguente formula matematica:

formula-varianza-pop-excel

La scelta di una o di un altra formula, dipende dal numero di valori che hai a disposizione per il calcolo. La seconda formula, quella con n e non n-1, quindi la funzione Var.Pop, sarebbe consigliabile quando n è piccolo (quando hai pochi valori). Mentre se si hanno a disposizione molti valori, ed hai un n molto grande, è meglio utilizzare la prima formula, con (n-1) al denominatore, quindi le funzioni Var o Var.C

Conclusioni

Abbiamo già finito con la lezione sulla Varianza Excel, e nel caso tu ti sia perso le altre lezioni relative alla statistica, ecco i link:


Condividi questo articolo:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •