Calcoli su Excel – parte 3: Logica BODMAS

Benvenuto o benvenuta ad una nuova lezione di MasterExcel.it. In questa lezione scopriremo come Excel “ragiona”, o meglio con quale ordine esegue i calcoli matematici, quindi questa lezione è lungi dall’essere priva d’applicazione. In una parola, oggi vediamo: logica BODMAS.

Guarda il video della lezione: BODMAS

 

Come sempre utilizzeremo un file di esempio, visibile nell’immagine sottostante.

bodmas

BODMAS è l’acronimo delle parole inglesi:

  • Brackets
  • Orders
  • Division
  • Multiplication
  • Addition
  • Subtraction

Si tratta della logica utilizzata da Excel per compiere le sue operazioni matematiche. Non tutti i programmi usano questa logica.

Excel segue una priorità, nel caso in cui utilizzassimo vari tipi di simboli tra quelli elencati nell’immagine. L’ordine è esattamente quello pronunciato poco sopra: la priorità massima spetta alle parentesi (Brackets), quindi Excel esegue prima tutti i calcoli tra parentesi.

Terminati i calcoli tra le parentesi, se presenti, Excel eseguire quindi i calcoli “Orders” ovvero le elevazioni a potenza.
Nota Bene: puoi fa eseguire le radici ennesime elevando per 1/n, come visto a fine delle lezione precedente.

Successivamente, a “pari merito”, troviamo le divisioni e le moltiplicazioni. Ed infine Excel compie le somme e sottrazioni.

Bisogna ricordare attentamente questo tipo di logica, se si vogliono evitare errori di calcolo.

Facciamo un esempio

Immaginiamo di voler fare la media di due valori: 13 e 7. D’istinto ci verrebbe da utilizzare la formula:

=13+7/2

In questo caso il risultato sarebbe errato perché, a causa della logica BODMAS, Excel eseguirebbe prima la divisione e poi l’addizione. Per risolvere il problema è sufficiente utilizzare le parentesi, in questo modo:

=(13+7)/2

In questo modo avremo risolto il problema.

Facciamo un altro esempio

Lo abbiamo già visto, voglio calcolare la radice cubica di 20. Quindi scrivo:

=20^(1/3)

e non:

=20^1/3

Un altro esempio ancora

Per lo scorporo dell’IVA, la formula generale è:

=prezzo_lordo/(1+IVA%)

dove il “prezzo_lordo” è il prezzo al lordo dell’IVA e “IVA%” è la percentuale d’IVA da applicare (espressa in percentuale).

Sarebbe un grosso errore il dimenticarsi le parentesi e scrivere:

=prezzo_lordo/1+IVA%

in questo caso dividerebbe per 1 (!) e sommerebbe una percentuale!

Conclusioni

Nel dubbio, tu metti le parentesi, che male non fanno.

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *