Impara Excel Come e Quando Vuoi Tu
Condividi questo articolo:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Benvenuto ad una nuova lezione di MasterExcel.it. In questa lezione vedremo un altro esempio di Funzione Se. Prima vediamo un esempio semplice, poi facciamo un esempio di se nidificata.

Prima di continuare, preciso che abbiamo già visto la Funzione Se nella sua lezione dedicata, se vuoi ripassarla: clicca qui.

Guarda il Video: Excel Funzione Se

Come sempre, andremo ad utilizzare un file di esempio, visibile nell’immagine sottostante:

excel funzione se

Questo è un esempio molto facile. Abbiamo un numero casuale in cella A2 e un valore fisso in cella B2. Vogliamo una funzione che ci scriva il valore fisso in cella B2 se è maggiore di quello casuale, in tutti gli altri casi (se B2 è minore o uguale a A2) ci deve lasciare la cella in bianco.

Quindi scriviamo la nostra funzione se:

=SE(B2>A2;B2;””)

Spiego un attimo questa formula Excel. Scriviamo la nostra funzione se, come test impostiamo: se il valore nella cella B2 è più grande (>) del valore e di A2, allora mi deve scrivere il valore in cella B2. In caso contrario deve scrivere il testo “”, ovvero restituire cella vuota.
Stai attento perché qui il caso contrario non è se B2 è minore, ma se B2 è minore o uguale a A2!

In altre parole, stiamo dicendo ad Excel che se il nostro valore fisso è superiore a quello casuale, deve restituirci il nostro stesso valore fisso (espresso in cella B2). In caso contrario, non deve restituire nulla. Così è più chiaro?

Ora complichiamoci la vita e vediamo un esempio di Funzione Se Nidificata.

Funzione Se Nidificata

Che cosa vuole dire “funzione nidificata” (o annidata)? Vuol dire che dentro una funzione, ci sono altre funzioni. Non è difficile da capire, ma è più facile da comprendere se lo vediamo in pratica.

Proviamo a scrivere una cosa del genere: se i valori confrontati sono uguali, allora dovrà restituire come risultato il testo: “sono uguali”. In caso contrario ripetiamo la funzione precedente, quindi: se B2 è maggiore di A2, deve scrivere B2. Caso contrario, deve scrivere cella vuota “”.

Quindi la nostra se nidificata sarà:

=SE(A2=$B$2;”sono uguali”;SE($B$2>A2;$B$2;””)

Oppure:

=SE($B$2>A2;$B$2;SE(A2=$B$2;”sono uguali”;””)

Le due formule si equivalgono in questo caso. Da notare sono i simboli del dollaro che ho dovuto aggiungere perché abbiamo un solo valore fisso, ed è quello in cella B2.

Come puoi ben vedere, utilizzato una funzione Se all’interno di un altra funzione Se. Questa particolare pratica prende il nome di “nidificazione” o “annidamento”.

Estendiamo questa formula con un doppio click. Il risultato sarà simile a quello mostrato nell’immagine sottostante.

risultato


Condividi questo articolo:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •